mercoledì 23 marzo 2011

Sandropan Risponde

Caro Sandro Bramati,
sono un tuo conoscente da diversi anni, ti ho conosciuto grazie ad un amico comune sui campi di gara e in tutto questo tempo ho saputo apprezzarti come esempio di mediocrità sportiva.
Dopo due anni di fermo ho ripreso a gareggiare e smanettando su internet ho letto di questo strano, ma affascinante personaggio quale è Sandropan. "Sarà la solita trovata pubblicitaria di qualche squadra di MTB per incrementare il fatturato" è la prima cosa che ho pensato ma a Cassina Rizzardi ho avuto una visione! Il Sandro Bramati...il Sandropan...ommmioddddiooooo...ma allora tutto è vero! Ero scombussolato !
Ho approfondito le ricerche e più il tempo passava più rimanevo imbrigliato nelle imprese di Sandropan...fino ad oggi a Monguzzo.

Andrò a raccontare il fattaccio:
Arrivato in quel di Monguzzo, la solita aria di tensione pre-gara non c'era, c'era qualcosa di diverso, tutti gli atleti si guardavano in faccia spaesati, come se dovesse succedere qualcosa ...boh! non si riusciva a capire!
Comunque la gara viene disputata con la solita precisione ed organizzazione del Master e dopo le premiazioni mi avvio al parcheggio in compagnia di alcuni altri atleti.
Ricononosco tra essi il famigerato Pagani, acerrimo nemico del mio nuovo idolo Sandropan.
Attacco bottone ma non lo vedo molto solare, sembra invecchiato di 10 anni, scuro in volto cammina a testa bassa verso la macchina borbottando quacosa in uno strano idioma ai più sconosciuto.
"Ehi, ma tu sei il Pagani? ho letto molto di te sul web, ma cosa c'è che non va? è andata male la gara? ti sei fatto male? hai sporcato la bicicletta?"
Lui mi guarda con occhi arrossati (temo abbia pianto) e scuotendo la testa mi racconta che si sente spento, si sente perso ma non sa il motivo.
Al che ci fissiamo negli occhi e capiamo la strana atmosmera che oggi si è respirata a Monguzzo: SANDROPAN NON C'ERA !!!!!
Prima di arrivare alla macchina il Pagani mi racconta le varie vostre avventure in MTB e ciclocross, le sfide, i sorpassi,la fatica e la vostra amicizia/rivalità.
Sul suo volto era tornato il sorriso quando succede il fattaccio di cui dicevo sopra:
Al parcheggio, in procinto di salutarci, una macchina fa retromarcia e se il Pagani non fosse stato agile e lesto (per l'esattezza non ha spostato un muscolo del corpo) poteva succedere la sciagura (non avrebbe fatto male ad una mosca ma devi considerare lo stato psicofisico dell'atleta dovuto alla tua assenza)
La gente presente già mormorava: un colpaccio di Sandropan...

Ora dimmi Sandropan:
come tuo nuovo adepto...dimmi che tu non centri niente, dimmi che la prossima gara sarai presente ad allietare noi poveri atleti e soprattutto il Pagani e magari ad una salita in qualche bosco potremo vedere uno scambio di borraccia come i mitici Coppi e Bartali.

Spero di avere risposte confortanti in quanto non voglio rimettermi alla ricerca di un nuovo idolo ora che ne ho trovato uno degno di questo nome.
Con osservanza, bacio le mani

D.V.



_________________________________________


Carissimo D.V.,

ti ringrazio molto per la tua bella mail.
Apprezzo il tono dimesso col quale ti rivolgi a Me. Purtroppo il mondo è molto cambiato ultimamente, e anche i Discepoli, nonostante siano Discepoli, non sempre sanno comportarsi con la dovuta reverenza. Che tu possa essere loro d'esempio.

Venendo al dunque, per quanto riguarda la partecipazione alle gare del Master Cicli Pozzi desidero rassicurarti, in quanto, pur non potendo decidere nulla a riguardo, credo di interpretare correttamente la volontà del Figliuolo dicendo che ne vorrebbe fare almeno otto per entrare nella classifica finale. Di conseguenza credo che alla prossima gara di Mozzate sarò in griglia con i Gentleman.

Per ciò che riguarda il Pagani ti posso garantire che tengo molto alla sua salute e a quella di tutti i miei nemici che ogni tanto riesco a battere. Essendo molto pochi la loro eliminazione fisica sarebbe controproducente.
A Mozzate fatti riconoscere, ti porterò l'amuleto personalizzato di Sandropan, che potrai pagare in contanti (non te li dimenticare) o in comode rate, ricevendo in omaggio l'adesivo I Love Sandropan da applicare sul telaio della tua bici.

Non smettere mai di essermi devoto

Sandropan




PROBLEMI DI CUORE, AFFARI, SALUTE?   
SCRIVETE A "SANDROPAN RISPONDE"
.

4 commenti:

roby ha detto...

sin'ora ne avevo letti blog carini,ma il tuo li supera tutti,complimenti.
ciao roby.

sandropan ha detto...

Grazie!

V.D. ha detto...

Bene,
allora ci vediamo a Mozzate.
Ho già preparato 200 Euro nella tasca posteriore della maglietta... basteranno?
Oh ma, l'adesivo è in omaggio vero?


V.D.

sandropan ha detto...

Sarebbero 250, ma se non ti serve la fattura vanno bene anche 200 (Il malcostume italiano è diffuso anche tra noi Supereroi...).

Per l'adesivo puoi fare un'offerta libera.

E ricordati che il benessere del Maestro è la felicità del Discepolo.