lunedì 5 settembre 2011

A Madonna del Sasso Sandropan supera sè stesso, ma poi sè stesso lo risupera

Tragedia o miracolo? Dipende dai punti di vista.

Se il bicchiere è mezzo pieno si deve parlare di miracolo. Sandropan parte senza molte aspettative di vittoria ma per tutta la prima parte della gara si scatena, soprattutto sulle salite che percorre a velocità di tutto rispetto, e quando si dice rispetto è rispetto.

Se il bicchiere è mezzo vuoto allora è tragedia. Dopo un avvio entusiasmante il Maestro viene fermato da problemucci meccanici e soprattutto dalla pioggia sempre più insistente che trasforma un bellissimo percorso in una trappola mortale. Dunque salite a piedi, ma soprattutto discese a piedi, e alla fine a piedi perfino le pianure. E quando si dice a piedi è a piedi.

Sandropan insiste nel dire che sì, è vero che andava a piedi, ma non così, tanto per fare una passeggiatina. La sua era un'elegante corsetta a fianco della bici. Si tratterebbe, secondo lui, di un gesto atletico il cui valore avrebbe dovuto essergli in qualche modo riconosciuto.

Ma i numeri parlano chiaro. Quindicesimo e ultimo tra i gentleman, penultimo nella classifica assoluta, dietro di lui solo un altro povero disgraziato persosi nei boschi sotto il diluvio. Paradossalmente la migliore prestazione della stagione ottiene il peggiore risultato.

Sandropan, molto bravo ma non troppo fortunato a Madonna del Sasso
(foto Mastercrossmtb.it)


4 commenti:

Paolo Isola ha detto...

Anch'io lo scorso anno, nonostante non piovesse, quando ho gareggiato in MTB, ho alcune salite ripide e accidentate, correndo a piedi, e soprattutto, parecchie discese accidentate correndo a piedi. Se uno non ha il coraggio, non se lo può certo dare da solo, per questo ho preferito tornare a gareggiare nella corsa a piedi, seppure per pochi mesi l'anno, causa tendinite bilaterale ai tendini d'achille

Michele ha detto...

Solo il titolo vale un applauso..
Chapeau Sandropan !

sandropan ha detto...

X Paolo

Le tue parole sono sempre fonte di saggezza. Nel prossimo futuro credo che farò un post raccomandando ai miei discepoli la lettura del tuo blog.

X Michele

Grazie Carissimo,
ho aggiunto il tuo nome alla lista di coloro che ricordo nelle mie preghiere serali.

Sandropan

Paolo Isola ha detto...

Grazie Sandropan