domenica 18 dicembre 2011

A pochi passi dalla Grande Sala


Sandropan è tipo che esagera, e questo forse è anche il suo bello.
Ma questa volta ha esagerato nell'esagerazione.
In preda ai sensi di colpa per non riuscire a fare sport in settimana (anche la corsa è ferma per volere del Dio Ginocchio), l'Impavido si è avventurato con il Figlio in un'impresa sportiva d'altri tempi, facendo ciò che nessuno finora ha mai cercato di fare, ovvero l'attacco al San Genesio passando dal fuoristrada di Giovenzana.

Sarà l'età che avanza, sarà lo scarso allenamento, sarà il fisico minato dagli eccessi, fatto sta che il Maestro, dopo 4 ore di mountain bike così intensa, giura di non essersi mai trovato così vicino all'ingresso della Sala del Valhalla. E se lo dice Lui, c'e' da crederci.

 Sandropan, giunto stanco morto al San Genesio (foto L.Bramati)
Si riprenderà solo dopo l'assunzione di una barretta ZipVit, in vendita da KK Garage a Binasco.

~

4 commenti:

Paolo Isola ha detto...

Non avevi freddo coi calzoni corti?

Anonimo ha detto...

...ah vedo che hai già iniziato il secondo lavoro...... nelle celle frigorifere. Non voglio nemmeno prendere in considerazione (conoscendo il maestro di persona)un fotoshop!!
ciao
gianluca

buon natale !

Sandro Bramati ha detto...

Cari Discepoli Paolo e Gianluca,

sono contento che abbiate tanto a cuore la mia salute.
Per tranquillizzarvi vi dirò che, nonostante la rigida temperatura, abbiamo fatto molte salite, e quindi ci siamo molto scaldati.
Posso dire che il freddo è stato l'ultimo dei miei problemi.

Pace e bene

Sandropan

Tabula ha detto...

Maestro,non fare lo sbaglio di quell'altro tizio,che per perdonarci dei nostri peccati si è lasciato immolare.Quando hai così tanto tempo libero,per rispetto alla tua salute,non potresti andare in giro a guardare i vari cantieri sparsi per l'interland?
Con eterna devozione,Tabula