martedì 18 ottobre 2011

Paul Island for President



Non molto tempo fa abbiamo sottoposto all'attenzione dei nostri amati lettori il genio e la creatività di un co-bloggaro, Paolo Isola, che puntualmente ci illumina con i suoi racconti e con vari interessantissimi post, tra i quali non ci stancheremo mai di segnalare quel capolavoro di prosa che è il resoconto della gita per single in Costa Azzurra, pietra miliare della letteratura moderna.
Ma, come molti di voi già sanno, quello che più ci intriga è la elaborazione-rielaborazione della teoria degli uomini Alfa e Beta, che, se avete un minimo di desiderio di capire chi siete e qual'è il vostro ruolo in questo mondo, vi suggeriamo caldamente di studiare a memoria.

Questa premessa per dire che giustappunto alla gara di domenica ad Uboldo uno sparuto gruppetto di Discepoli si affannava nel confrontare le proprie convinzioni su come applicare la teoria alla pratica, ovvero capire chi tra noi è Alfa e chi Beta.
Se, come ci insegna Paul Island, lo sportivo di resistenza è essenzialmente Beta poichè magro, poco muscoloso, oltre che povero e anti-femminista, si pone quasi immediatamente il problema delle eccezioni. L'atleta scarso, come Sandropan o come Mulas l'Eletto, tanto per fare un paio di esempi, rientra comunque tra i Beta o viene graziato per il fatto di essere scarso?
Ci sarebbero poi molte altre cose da chiarire, di cui molte sono delle piccolezze, come sapere per esempio se gli occhiali da sole sono Alfa o Beta; probabilmente sono gli uomini Alfa a portarli di più, ma può l'abito Alfa fare il monaco Alfa o se il monaco è Beta rimane tale?

Inoltre: E' pressochè certo che un uomo Beta non può avere donne che non siano a pagamento, a meno che esse non siano le mogli o le fidanzate. Ma come è stato possibile per un Beta trovare queste fidanzate visto che è un uomo Beta? Forse un uomo Beta può diventare Alfa per lo stretto periodo di tempo in cui gli è concesso di trovare la compagna ideale - una sola chance, ovviamente perchè al Beta non è concesso di più -, oppure dobbiamo pensare che abbia pagato, almeno per un periodo iniziale, una meretrice diventata fidanzata quindi moglie?
Probabilmente questa è una delle domande alle quali nessuno saprà mai rispondere con certezza.
Viene anche da chiedersi, ribaltando il punto di vista, perchè una donna dovrebbe scegliersi come compagno un Beta al posto di un Alfa, visto che gli Alfa sono più ricchi e di più bell'aspetto, oltre che femministi.

E ancora: Se un uomo Beta si sente Alfa, questa sua convinzione può influire sul suo stato oppure un Beta è Beta per tutta la vita? E poi, quando si scopre se si è Alfa o Beta? Già in età adolescenziale o più tardi? Esiste l'ereditarietà? Il figlio di un Alfa sarà più facilmente Alfa piuttosto che Beta? Infine, è il femminismo l'origine di tutti i mali?

Sono molte le domanda che frullano nelle nostre testoline, ma ora è il caso di fermarci per una riflessione su quanto oggi esposto.

Ecco i link che vi consentiranno di documentarvi sugli argomenti sopra esposti (Se siete minorenni o persone di animo particolarmente sensibile premete ora il tasto di spegnimento del vostro computer).

http://paoloisola.myblog.it/archive/2011/09/20/settembre.html
http://paoloisola.myblog.it/archive/2011/07/28/corsa-a-piedi-e-masturbazione.html

Altre interessanti considerazioni, riguardanti l'aspetto commerciale della gestione di un blog:
http://paoloisola.myblog.it/archive/2011/09/30/nuovi-blog-commerciali-con-donne-nude


9 commenti:

Uomo magro ha detto...

Grazie Sandropan per aver proposto la mia candidatura come presidente degli USA!
Cercherò di rispondere alle tue domande.
1) L'atleta scarso, se è magro è un beta, se è muscoloso e/o ricco è un alfa. Alla femmina non interessano i risultati sportivi, guarda ad altro..
2) Gli occhiali da sole, sono tipici degli uomini alfa, infatti io non li uso, ma se li usa un beta non diventa un alfa. L'abito alfa non fa di un beta un alfa, anzi il beta vestito da alfa rischia di diventare ridicolo.
3)Il beta può trovare una moglie o una fidanzata, ma deve avere uno stipendio decente che consenta alla futura fidanzata/moglie di vivere decentemente, se no le mogli o le fidanzate le vede col binocolo, infatti non mi risulta che i barboni abbiano mogli o fidanzate.
4) Le donne, spesso scelgono il beta, perchè l'uomo alfa sceglie belle fighe e non certo donne di seconda o peggio terza fascia. Anche tra le donne ci sono le beta e le alfa, solo che non c'è un distinguo netto come tra gli uomini.
5)Se l'uomo beta si sente alfa, ma è un beta, alla fine finisce per comportarsi in modo ridicolo e perciò è meglio che sia consapevole della sua condizione.
6) Io in età adolescenziale ero molto infantile e perciò ho scoperto dopo i 20 anni di essere un uomo beta, ma ciò non toglie che già dall'adolescenza si può capire se uno è alfa o beta.
7) Penso che esista l'ereditarietà, ma se uno vince al totocalcio e diventa ricco, diventa un uomo alfa anche se è nato beta da padre beta.
8) SI' E' IL FEMMINISMO LA CAUSA DI TUTTI I MALI, PERCHE' HA RESO LE DONNE ULTRA-SELETTIVE ED HA IMPOSTO LA SUDDITANZA UOMO-DONNA che prima del '68 non c'era quasi per niente.

Spero di non aver dimenticato nessuna risposta

Anonimo ha detto...

La spiegazione è abbastanza esaustiva... ma ci sono ancora due cose che non mi convincono completamente:
al punto 3 si dice che l'uomo beta trova una fidanzata solo se ha uno stipendio decente... ma allora è un uomo alfa, oppure dal punto di vista dello stipendio bisogna stabilire quale è il limite esatto fra uomo beta che può avere una fidanzata e uomo alfa. E questo limite immagino dipenda dal salario medio in cui un determinato uomo alfa o beta vivono... bisognerebbe fare un po' di chiarezza e stabilire dei paletti certi!
Si è detto poi che un uomo beta, se vince al totocalcio diventa un uomo alfa... vale lo stesso se va in palestra e si fa un sacco di muscoli? E, mi viene in mente ora... le donne che fanno Body Building sono donne alfa???

L'Eletto

sandropan ha detto...

Secondo me il limite di stipendio dipende dalla regione in cui si vive.
Potresti, a parità di stipendio, essere un Alfa a Cagliari e un Beta a Milano, dove la vita costa di più.
In certi casi dipende dalla stagione, per esempio se vivi in liguria dove d'estate i negozi rincarano i prezzi ti potresti trovare ad essere Alfa il 31 maggio e Beta il giorno dopo.

Comunque io sono molto soddisfatto delle spiegazioni di Paul. Stanotte ho dormito molto meglio della precedente.

Sandropan

Uomo magro ha detto...

@ Anonimo: effettivamente ci sono 2 tipi di uomini beta: quelli che hanno uno stipendio decente e quelli che vivono in modo stentato e che magari non hanno neanche uno stipendio. I primi possono, se vogliono, trovare una fidanzata o una moglie, chiaramente non una donna alfa, i secondi sono costretti a vivere di sole masturbazioni perchè non hanno neanche i soldi per andare a prostitute o al limite, possono andare solo con prostitute da 20 euro, ogni tanto.
L'uomo beta può diventare uomo alfa anche andando in palestra e facendosi un sacco di muscoli, sono 2 le vie per diventare uomini alfa: i soldi, tanti soldi, i muscoli, tanti muscoli.
Le donne che fanno body building non sono donne alfa, anzi... spesso e volentieri sono pure lesbiche. Le donne alfa sono le belle fighe

@Sandropan: sono pienamente d'accordo con te! Infatti molti cagliaritani uomini alfa non vanno a vivere a Milano, nonostante il giro di strafighe che c'è, perchè a Milano sarebbero uomini beta in quanto la vita costa di più, e di conseguenza per soddisfare una femmina servono più soldi. E' probabile che in Liguria l'uomo alfa di tipo economico, diventi uomo beta nel periodo estivo, mentre nelle altre stagioni torni ad essere un alfa, chiaramente stiamo parlando di soggetti borderline, cioè ai limiti delle due condizioni, un ricco sfondato rimane alfa tutto l'anno anche in Liguria

Pino da milano ha detto...

amme' i miei amici mi dicono che sono alfabeta ... quindi non ci capisco piu' niente

Anonimo ha detto...

NO, NO, non ci siamo proprio, un altro dubbio mi attanaglia: va bene l'uomo alfa con i muscoli, con cui le belle fighe vanno perchè è bello, ma con l'uomo in quanto alfa per i soldi... le donne ci vanno per avere costosi regali e soldi da lui... dunque in fondo lui paga le donne, che risultano essere dunque delle prostitute per definizione, belle fighe, ma comunque prostitute. Quindi l'uomo alfa per i soldi non è altro che un uomo beta, perciò direi che l'unico vero uomo alfa è quello con i muscoli, e siccome i muscoli non durano per sempre, prima o poi sarà beta anche lui...

L'Eletto

sandropan ha detto...

Caro Eletto,

attendendo la risposta del signor Isola provo io a chiarire il tuo dubbio.
L'uomo Alfa è un uomo di successo. I soldi contribuiscono a dargli quel fascino che piace alle donne, che cercano di sposarlo. Ovviamente possono riuscire nel loro intento solo se sono donne Alfa, altrimenti ciao peppa.
Ora, per quanto riguarda questa faccenda delle prostitute, non so se le prostitute siano Alfa o Beta. Forse quelle da 20 euro sono Beta e quelle di Arcore sono Alfa?

Lorenzo Bramati ha detto...

e quindi questo mondo è destinato a diventare beta, con la scomparsa di tutti gli alfa? o è solo una ripetizione di eventi, e quindi un beta è per sempre, ma un alfa è alfa solo per qualche anno?

Uomo magro ha detto...

@ Eletto: Se fossimo animali al 100% gli unici uomini alfa sarebbero quelli coi muscoloni, ma siccome abbiamo delle diversità con gli altri animali, allora contano anche i soldi, i quali danno un potere all'uomo, infatti esiste il potere fisico (muscoloni) e il potere economico (soldi). Le donne effettivamente sono tutte prostitute, anche quelle che non esercitano il mestiere più antico del mondo. Gli uomini alfa coi muscoli, invecchiando diventano uomini beta, come gli animali dominanti che quando invecchiano diventano animali non dominanti. Gli unici uomini alfa eterni, sono quelli coi soldi perchè i soldi non invecchiano mai.
@ Sandropan: sei quello che più si è avvicinato alla teoria degli alfa e beta, anzi c'hai praticamente azzeccato. Le prostitute da 20 euro sono donne beta, quelle di Arcore donne alfa
@Lorenzo Bramati: anche un beta può diventare alfa, basta che vinca al totocalcio o che diventi muscoloso. Il mondo non diventerà mai beta, così come il mondo animale avrà sempre gli animali dominanti e sottomessi