venerdì 12 marzo 2010

Chi vuole fermare Sandropan?

La notte scorsa è stata per Sandropan una delle notti peggiori della sua vita. Febbricitante (il termometro segnava oltre 38 gradi) , avvolto dalle lenzuola disfatte e sudate in quello che sembrava essere il suo ultimo giaciglio, sognava e risognava di essere su un gommone che non riusciva a prendere il largo perchè respinto dalle onde, su una desolata spiaggia situata probabilmente nell'Adriatico Meridionale.
Il suo destino sembrava essere ormai scontato. Mentre, in preda ad allucinazioni a sfondo mistico, scivolava dentro a un tunnel in assenza di gravità e si avvicinava ad una accecante luce bianca che lo attendeva all'uscita, Sandropan ha visto nitidamente la figura di Robert Wilson (ndr il forte atleta scozzese) che lo richiamava a gran voce nel mondo dei vivi. E così Robert ha teso la mano a Sandropan, che si è ridestato attorniato dai suoi cari.
Una semplice influenza? Una sfebbrata di fine inverno? Difficile da credere, soprattutto pensando ai recenti avvenimenti che hanno visto il suo blog al centro di una scottante inchiesta sui tempi di gara.
Una strana coincidenza quindi, e probabilmente un altro mistero italiano destinato a rimanere irrisolto.

1 commento:

robert ha detto...

SAAANDROOOOO SSSAAAANNNDROOOO SOOOONNNNOOO IIOOOO,VIIIEEENNNNEEE QQQUUUUEEEE ,