domenica 24 luglio 2011

Furbo, Figha, Arcobaleno, Incendio

Quanto tempo è passato? Tanto? Poco? Un giorno? Un mese? Un anno?
Il tempo in vacanza ha una dimensione tutta sua. L'unica cosa certa è che Sandropan, dopo essere approdato in terra corsa, si è tolto le scarpe e non se le è più rimesse, ha immerso il telefonino in una soluzione di acqua e sale, e l'unica cosa che lo tiene legato al mondo esterno è una discreta connessione wifi.

Ecco dunque, a totale beneficio dei Discepoli, un brevissimo riassunto delle vacanze del Maestro (cioè le vacanze del Maestro fino ad oggi) diviso in quattro brevi capitoli illustrati.

Capitolo 1: Furbo Ma Scemo

Sandropan riesce con mille peripezie ad imbarcarsi per ultimo sul traghetto per la Corsica, per essere vicino al portellone ed uscire per primo. All'arrivo a Bastia verrà però aperto il portellone di prua, ed il furgone del Maestro sarà l'ultimo mezzo ad essere sbarcato.



Capitolo 2: Sandropan va a Figha col Figlio

Le vacanze non sono solo mare, surf, bici e frivolezze varie. Viaggiare significa anche visitare, approfondire, conoscere i luoghi e la cultura locale, condividendo il tutto con i propri cari.



Capitolo 3: Arcobaleno (Visto dalla tenda)

Quiete dopo la tempesta, e prima della tempesta successiva. Sullo sfondo la Sardegna.



Capitolo 4: Incendio (Visto dalla tenda e più inquietante dell'arcobaleno)

Il solito turista che butta un mozzicone acceso. E il vento sferzante delle Bocche di Bonifacio a fare il resto. Per fortuna ci sono gli aerei anti-incendio.

3 commenti:

Brady ha detto...

Il traghetto, metafora della vita.
E io che ancora mi illudevo di poter vincere una corsa perché gli ultimi saranno i primi.
Depressione...

Paolo Isola ha detto...

Non lo sapevo che in Corsica ci fosse una località con il nome FIGA. Ma la danno la F..a in quella località facente parte del comune di Conca?

Localove ha detto...

Anche io una volta tanti anni fa quando i capelli erano ancora fluenti e la pancia era negativa passai da quel paese e la sera stessa ebbi rapporti completi e ripetuti con piu' di 10 vergini corse che dopo pochi giorni si tolsero la vita per il troppo godimento.

... dal libro dei Manetta
versetto 53-11