domenica 27 maggio 2012

Sandropan fenomeno, anzi no

A Galliate Sandropan fa fuoco e fiamme. Curva, ricurva, accellera, rimonta, riaccellera e vince perfino la volata finale contro l'amico-nemico Petagine.
E alla fine? Quattordicesimo. Bravo! Bravo? Dipende da quanti erano i concorrenti.

Scusa Facchini, quanti eravamo in partenza? Ventisette. Ventisette? Ma dai... figurati se arrivo quattrodicesimo su ventisette. Ma Facchini, anch'egli gentleman, ne è sicuro "erano ventisette, li ho contati, bastava contarli".

Pronto Carla, sono io, tuo marito. Volevo dirti che non sono più quello che hai conosciuto, il ciclista che non venivi nemmeno a vedere alle gare perchè sapevi che arrivava ultimo e ti faceva fare brutta figura con le mogli degli altri ciclisti. Sai, sono molto cambiato, sì un po' me lo sentivo, ma oggi ne ho avuto la conferma. Carla tieniti forte, perchè la notizia che ti sto per dare forse ti sconvolgerà: Sono arrivato quattordicesimo su ventisette.

La fantasia vola, i pensieri nella mente del Maestro si intrecciano, accompagnati da musica celestiale. Concerto branderburghese nr 1 di Bach? Troppo austero. Eine Kleine Nachtmusik Primo Tempo di Mozart? Troppo giocoso. Se fosse un film ci vorrebbe l'Italiana di Mendellsohn.



Le gare su strada, ecco, forse sono loro che mi fanno andare così forte. Sono proprio allenanti. Me lo avevano detto. Quest'anno sto proprio bene, la forma è ottima, sono andato forte ma non sono nemmeno così stanco. Sono forte, sono una bestia, ho un fisico straordinario, sono magro ma i muscoli delle mie gambe sono poderosi, se mi allenassi di più arriverei tra i primi.

Sono esposte le classifiche. Sandropan questa volta sa che vi si può avvicinare a testa alta, e lo fa. Categoria Gentleman, eccole. L'occhio cade sulla parte centrale. No, qui non c'è. Quattordicesima riga, eccola, sì è lui il quattordicesimo. Ma i concorrenti non sono ventisette, sono solo diciotto! Da diciotto a ventisette c'è una bella differenza. Dove sono finiti tutti gli altri?
Facchini giura di averne contati ventisette, Sandropan giura che almeno tre li ha visti ritirarsi sul percorso, tutti giurano ma se vogliamo essere obbiettivi nove ritirati in una gara di pianura sembrano un po' troppi.

E così, come si dice in questi casi "carta canta" e oggi l'unica carta a cantare, ahimè, è quella delle classifiche esposte.


Il Vanitoso tira un gruppetto in un tratto d'asfalto, e si immortala.



3 commenti:

Anonimo ha detto...

scusi "maestro " ma sono imbarazzato... anzi imbarazzato è dir poco... il "Vanitoso" tira un gruppetto di mountainbikers !!! ma non era una gara su strada ? la gioia per il risultato ha fatto postare un'altra foto ...!!
il suo devotissimo
Gianluca

Sandro Bramati ha detto...

Caro Gianluca,

il tuo imbarazzo mi imbarazza.
La gara era a Galliate, Master Mtb Sport & Sports.
La gara su strada è andata a farla il Bimbo, da solo, a Lainate.
Confido in un tuo sincero quanto subitaneo pentimento.

Sandropan

Anonimo ha detto...

nell'imbarazzo generale.... grande gesto allora la foto in gara !!!
gl