venerdì 30 aprile 2010

Dovè Sandropan?

Perchè non scrivo più? Cosa mi tiene lontano dal blog? Perchè da oramai tre lunghi giorni non c'e' niente di nuovo su queste pagine?
Cari miei piccoli amici, ecco dunque a voi tutte le spiegazioni che desideravate sapere e non avreste mai osato chiedere.

Motivo 1
Troppe gare nel weekend, troppe indecisioni sul da farsi, pensamenti e ripensamenti. L'unica cosa certa è che anche questa settimana starò lontano dall'amato Master.
Motivo 2
La ricerca di uno Sponsor non ha avuto esito positivo ( per ora) quindi mi è toccato lavorare.
Motivo 3
Allergia. Starnuti. Pollini. Occhirossi. Graminacee. Rincoglionimento. Ancora Starnuti.
Motivo 4
Ho perso le chiavi di casa.
Motivo 5
Ho provato a cambiare da solo pignoni catena e corone, ma sulle corone ho avuto problemi e sono dovuto correre dal meccanico con la bici mezza smontata e le lacrime agli occhi per impietosirlo.

Sandropan


lunedì 26 aprile 2010

A Gemonio non c'è Antonio (Marchese)

Le gare di Valli Varesine sono organizzate bene, tremendamente bene, tremendamente organizzate. Non che quelle dello Sport & Sports non lo siano, ma qui a Gemonio tutto è Perfetto con la P maiuscola, dal Parcheggio al ristoro alle docce calde al lavaggio bici senza nemmeno fare la coda, alla signora delle iscrizioni che e' andata dal Parrucchiere il giorno prima. E il percorso? Inutile dirlo, Perfetto anche quello.

Metto il numero sulla bici, ma non ho proprio voglia di mettere anche quello sulla schiena, tanto chi se ne accorge? E invece ecco il Giudice che si fa largo tra trecento biciclette in griglia e viene proprio da me... e mi sgrida pubblicamente! Come avrà fatto a vedermi se era davanti? Avrà gli occhiali a raggi X, quelli che pubblicizzavano tanti anni fa sul Monello e che servivano a vedere le donne nude sotto ai vestiti?
Vorrei dirgli: rilassati fratello, tanto chi lo legge il numero sulla mia schiena? Io arrivo ultimo, sono qui per divertirmi... ma sto zitto e tengo la testa bassa perchè ho paura che mi squalifichi. E poi qui non c'e' nessuno che viene a divertirsi, qui si viene per vincere. E vinceremo.

Per la F.C.I. non sono un gentleman, sono un M5. Conosco solo tre o quattro di quelli in griglia con me, ma mi accorgo che sono io quello che conosce più gente di tutti. Questo non è lo Sport & Sports dove posso fare la Haka con Gaetano Sartor prima di partire. Qui si parcheggia, ci si iscrive, si scarica la bici ( da 4000 euro in su), si fa la gara e si va via. E in griglia si tiene un giusto contegno.

La prima salita è piena di gente che guarda, con le ruote e le borracce in mano, in silenzio. Ognuno fa il tifo solo al proprio marito, figlio, compagno di squadra. Ci faccio caso quando in cima alla collina un signore che taglia il prato mi vede soffrire e, sottovoce, mi dice "forza". Se non fosse stato così in alto dopo la gara sarei tornato a ringraziarlo, perchè è stato l'unico a incitarmi.

Sacchettone? Solo ai primi cinque, ed essendo arrivato nono su dodici sono tagliato fuori. Peccato, mi sentivo di avere fatto una bella gara, non mi sarebbe dispiaciuto un riconoscimento. Perchè alla fine è questo che si vuole. Chiamano il tuo nome, qualche amico applaude e un qualche assessore del paese ti stringe la mano e ti dice "complimenti".
Ecco, sarebbe una buona opzione: paghi un euro in più all'iscrizione, ti danno un buono colorato col quale, dopo la gara, ti metti in fila a un tavolo dove c'e' un signore che ti dice "complimenti". Cinquanta centesimi buono verde ti dice "fai schifo". Due euro buono arancione complimenti più stretta di mano. Tre euro buono giallo complimenti + bacio della mamma della miss. E qui mi fermo prima di finire in acque torbide.

Rastaman Vibration Sandropan

Sandropan e Daniele Sinigaglia

sabato 24 aprile 2010

Alan

Circa 70 km percorsi, compagnia ottima, giornata fresca e soleggiata.
Una dozzina i ciclisti con relative biciclette a girare assieme a Sandropan sulle sponde del lago di Lugano.
Alan, fiero e leggiadro, dominava la scena.
Sandropan, in sella al suo bel telaio, pedalava orgoglioso.
Alla fine della gita Sandropan si è detto molto soddisfatto per come si è comportato Alan.
Alla fine della gita Alan si è detto molto soddisfatto per come si è comportato Sandropan.

One team, one dream.

Alan e Sandropan al Campionato Italiano di Ciclocross Udace

venerdì 23 aprile 2010

Sandropan International

Domani gita nella Svizzera verde per quella che sarà la prima uscita di Sandropan con una bicicletta con ruote da strada (a proposito: che fatica montare i copertoni, mani spaccate e due camere d'aria pizzicate!).
In programma il giro del lago di Lugano, che visto così su Google maps mi sembra una roba assurda, ma tutti dicono che con la bici da strada è tutta un'altra cosa... Vedremo! Soprattutto vedremo come si comporterà Alan fuori dal suo ambiente naturale, se sarà un pesce fuor d'acqua o se invece si sentirà a suo agio vicino alle cuginette da strada.

~
Domenica la gara del master sarà a Celio, decisamente troppo lontano per noi. Quindi si andrà a Gemonio, per la gara di Valli Varesine, sperando che dopo tanto fango il tempo sia clemente!

giovedì 22 aprile 2010

Alan scalpita

Alan, il buon vecchio telaio in carbonio che ha accompagnato Sandropan durante la stagione del ciclocross, colui che con il nostro supereroe ha condiviso dolori, sventure, lacrime, fatiche e delusioni, colui che ha potuto udire quelle imprecazioni che avrebbero fatto impallidire perfino il vecchio pescatore di Hemingway, ma anche colui che ha potuto assaporare la gloria, vincendo epiche battaglie contro i nemici più acerrimi... ebbene sì, scalpita.
Dopo due lunghi mesi di morte apparente, appoggiato come un ferrovecchio al muro del box, accanto a copertoni usati, carcasse di ruote, materiale da campeggio e vecchie tavole da surf, Alan si è risvegliato dal profondo letargo, pronto per accompagnare Sandropan alla Grande Gita sul Lago Di Lugano, organizzata da Supergelli e programmata per sabato mattina.
Alan sa che entro domani sera Sandropan andrà da lui, smonterà i copertoni da cross per montare quelli da strada nuovi di zecca. Intanto scalpita.

martedì 20 aprile 2010

A Cerro con furore

Esattamente come era successo a Rescaldina, anche a Cerro una provvidenziale pioggia ha trasformato una gara piatta in qualcosa di più divertente, anche se un po' più faticoso. Un'evento che ha visto le presenze di molti big tra i gentleman e non, che si sono sfidati a suon di tempi sul giro.

LE PAGELLE DI SANDROPAN

MAURO SIMIONATO
Ormai è diventato uno di quelli forti, perde la volata con (Super)Gelli, Bedogni e Tomè, ma conquista un importante quarto posto. Aspettiamo tutti la prima vittoria per poterlo festeggiare ed escludere definitivamente dal club dei mediocri.
Voto 6,5

ERMANO COTELLA
Dopo essere stato uno dei nemici di Sandropan per qualche gara, decide di fare il salto di qualità. Entra di prepotenza nella top ten di Cerro con un ottima nona posizione. Bravissimo.
Voto: 6+

ROBERT WILSON
Grande performance del campione scozzese, che dopo avere navigato in una dignitosissima ultima posizione, lascia incompiuto il suo capolavoro decidendo di ritirarsi, probabilmente per non scoprire le sue carte in vista delle gare clue.
Voto 7-

TONY MARCHESE
Una performance eccezionale nei primi 3 giri con tempi inferiori ai 22 minuti. Il ritmo cala solo al quarto giro, quando uno splendido 28'56" rimuove ogni eventuale sospetto di doping.
Voto 7-

MAX MANTELLI
Dopo gli ultimi ciclocross problemi fisici e impegni lavorativi lo tengono lontano dalle gare, ma rientra alla grande, accolto come una vera star. Affronta coraggiosamente il fango di Cerro ed inaugura la stagione con un meritatissimo ultimo posto.
Voto 6,5

FRANCESCO DEL VECCHIO
Il peggiore atleta del circus riesce a stupire tutti i suoi detrattori, inanellando tempi da ciclista vero . E come i ciclisti veri cerca e trova delle improbabili scuse, come l'errata scelta dei pneumatici, per dire che avrebbe potuto fare meglio. E non solo: sul suo blog fa persino intendere che se si allenasse veramente... chissà, forse potrebbe anche vincere.
Bravo Franc. Scusa Franc.
Voto 5,5


SANDRO BRAMATI
Arriva all'appuntamento di Cerro in ottima forma, motivato e pronto a combattere per il Campionato Provinciale. Si impegna come un rinoceronte, lotta come un giaguaro, si difende come un caribù e pedala cone un bufalo, ma dopo una partenza a tutta capisce che nulla può contro gli avversari milanesi Meroni e Borsani, atleti -ahimè- di altra cilindrata. Astutamente abbassa l'asticella sperando in un posto sul podio del provinciale che per lui sarebbe comunque una specie di miracolo.
In ogni caso la sua è una gara ad alto livello, e grazie anche allo svizzero Mauro Galli che lo aiuta a tenere alto il ritmo durante l'ultimo giro, conquista un ottimo undicesimo posto con annesso Sacchettone.
Voto 9


Ermano Cotella, protagonista a Cerro Maggiore

domenica 18 aprile 2010

scusa franc...

Sandropan dà una dimostrazione delle sue spettacolari doti di umiltà e sportività, porgendo pubbliche scuse a Francesco "Franc" Del Vecchio, umiliato e maltrattato in un precedente post ma autore di una ottima performance a Cerro Maggiore, dove contro ogni pronostico ha chiuso 13esimo tra i Senior.

E' molto importante sottolineare il valore di questo raro documento audiovisivo, nel quale il nostro Supereroe non perde l'occasione di leggere una delle sue bellissime parabole.

venerdì 16 aprile 2010

Cerro Maggiore: sarà Franco?

Tra i tanti messaggi ricevuti questa settimana, questo sicuramente è il più curioso:

Caro Sandropan,
ti scrivo per suggerirti di preallocare dello spazio sul tuo blog per commentare la mia superprestazione di domenica prossima a Cerro Maggiore. Volevo chiederti se per le foto preferisci che ti mandi qualche cosa a figura intera, un primo piano o un 3/4. So che sei attento all'impaginazione, magari puoi gia' buttare giu qualche cosa in anticipo, come fanno i migliori giornalisti...

A scrivere è Francesco Del Vecchio, alias Franc, noto ai lettori del blog per le sua imprese in negativo, ultima quella disastrosa di Maggiora. Che dire? Gli dareste fiducia? Come direbbero i politici americani durante la campagna elettorale per le primarie: comprereste una automobile usata da quest'uomo?
Considerando che potrebbe non terminare la gara per i più svariati motivi, che potrebbe forse non presentarsi nemmeno alla partenza e che potrebbe addirittura negare di avere scritto il messaggio, credo che la cosa più saggia sia quella di aspettare domenica pomeriggio, tenendo d'occhio mastermtb.it e la classifica dei Senior.
Io resto assolutamente dalla parte degli scettici, a costo di dovergli chiedere pubblicamente scusa nel caso poi questa superprestazione dovesse poi farla veramente, cosa che io ritengo altamente improbabile.

Sandropan



N.B. Non fatevi ingannare da Franc quando vi dice che negli altri sport è uno forte...

mercoledì 14 aprile 2010

Ha un volto l'Uomo Nero di Omegna

Grazie al grido d'allarme lanciato da questo blog è stato finalmente dato un volto all'inquietante personaggio colto in fragrante dall'obbiettivo del fotografo mentre faceva la pipì sui cespugli lungo il percorso della Gran Fondo di Omegna, rovinando in modo irreparabile la foto di Sandropan in azione.
Trattasi di A.C. detto Angelo "Lupo" Cecutti, riconosciuto da alcuni fans di Sandropan che si sono mobilitati in difesa del Supereroe in pericolo.
Pare che Lupo sia solito aggirarsi nei pressi dei ritrovi delle gare del master Sport & Sports... nel prossimo futuro occorrerà prestare la massima attenzione.

Primo piano del sabotatore di foto, immortalato all'interno del suo camper

lunedì 12 aprile 2010

Campionato Provinciale di Milano


Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene. Domenica a Cerro Maggiore DEVO andare bene.

domenica 11 aprile 2010

Borgosesia, stupefacente Sandropan

Un tempo terribilmente brutto, freddo, cielo nero e pioggia scrosciante attendevano oggi gli atleti che si sono presentati al via questa mattina a Borgosesia.
In prima fila tra i gentleman spiccava la figura di Sandropan, coraggiosamente iscrittosi nonostante molti tra i suoi fans abbiano cercato di dissuaderlo in tutti i modi.
Ma proprio sulla linea di partenza ecco la svolta: Sandropan dichiara apertamente le sue intenzioni, che sono quelle di trasformare la sua gara in una passeggiatina domenicale, viste le condizioni meteo e dopo avere provato la micidiale discesa finale sulla ripida e scivolosissima gradinata.
Come è noto spesso accade che questo genere di dichiarazioni si rivelino un autentico bluff, e anche se fatte in buona fede vengono presto dimenticate una volta partiti ed entrati nel vortice agonistico.
Ma -come recita un celebre proverbio- Sandropàn non fa ingàn, ed il nostro Supereroe giunto in mediocre posizione alla fine della salita compie coraggiosamente, orgogliosamente e platealmente il suo proposito: il Dignitoso Ritiro.
Non è finita: Sandropan non si accontenta affatto di questa che si potrebbe tranquillamente definire una vittoria morale, e dà dimostrazione, oltre che di una grande forza di carattere, di uno spirito sportivo esemplare, sfidando le intemperie e restando sulla salita fangosa, anche a rischio della propria salute e della propria incolumità, per fare il tifo ai suoi nemici e compagni di categoria.
Bravo Sandropan!

Posto d'onore sul blog per la foto di SuperGelli, autore di una spettacolare performance nelle fasi finali che gli ha consentito di vincere la volata per il secondo posto.

sabato 10 aprile 2010

La Gara di Bici

Cari miei piccoli amici, cari discepoli, cari fans,

ecomi a voi con un racconto che mi sono dilettato a scrivere durante le vacanze di Pasqua.
Se qualcuno avrà voglia di leggerlo una di queste sere prima di addormentarsi potrà scaricare il pdf cliccando sul link.

Buona lettura
Sandropan

LA TRAMA
Le anziane sorelle Bauer, affascinate dai modi del signor Pettenga, abile organizzatore di manifestazioni sportive, concedono il permesso di utilizzare la canna dell'acqua, posta all'interno del cortile della loro antica villa, per il servizio lavaggio bici della gara domenicale di mountain bike.
La gara avrà luogo, ma la giornatà avrà risvolti alquanto imprevedibili...

Scarica il PDF del racconto
www.sandrobramati.it/DL/La_Gara_di_Bici.pdf


Importante: per i contenuti e per il pericolo di emulazione delle gesta dei personaggi descritti, la lettura di questo racconto non è consigliata ai minori.

giovedì 8 aprile 2010

Comunicato di servizio

Domani sera, venerdì, a una certa ora un tot di gente si troverà da qualche parte per una pizzata, organizzata da Supergelli con la partecipazione straordinaria di Sandropan.
Se anche tu vuoi essere della partita, chiama, se li conosci, i numeri di Supergelli o di Sandropan, o lascia un messaggio sul blog.

ULTIM'ORA: I bookmakers danno quasi certa la presenza del forte atleta scozzese Robert Wilson

ULTIMISSIMA ORA: Pare si dice si mormora che perfino Tony Marchese voglia essere presente alla pizzata

ULTIMISSIMISSIMA ORA: Presente anche lo Scudiero di Sandropan

RITROVO: Pizzeria Solange - Via S.Bernardo, 9 - Verghera di Samarate, ore 20.30

mercoledì 7 aprile 2010

Attentato a Sandropan



Chi è il personaggio misterioso che fa la pipì contro il cespuglio mentre passa Sandropan? Chi è l'uomo con la folta barba nera che attenta all'immagine pubblica del nostro Supereroe? Un terrorista? E dov'era lo scudiero di Sandropan che avrebbe dovuto essere lì in difesa del Maestro? Troveranno mai una risposta questi inquietanti interrogativi?


Particolare della foto apparsa sul sito mastermtb.it scattata ad Omegna dal Sig.Travison

lunedì 5 aprile 2010

Sandropan a Omegna non si impegna

Nonostante la gara di Omegna non mi sia mai piaciuta, per i motivi già descritti nei precedenti post, anche quest'anno mi sono trovato in griglia di partenza (un po' come quelli che criticano un programma televisivo ma poi lo guardano sempre, appunto per poterlo criticare).
Sono partito molto svogliatamente, senza nessuna voglia di soffrire, e ho pascolato nelle ultime posizioni per tutti i dieci chilometri del giro di lancio e per metà del giro lungo. Poi verso il 30esimo chilometro (non posseggo un contachilometri quindi chissà che chilometro sarà stato veramente...) ho incontrato qualche altro concorrente della mia categoria e allora mi si è risvegliato lo spirito agonistico, così ho fatto l'ultima parte di gara a un ritmo un po' più sostenuto. E meno male, perchè in questo modo sono arrivato 26esimo su 35 arrivati, recuperando 3 o 4 posizioni proprio grazie al mio formidabile sprint.
Gran finale con pastascottaparty in riva al lago, qualche firma di autografi e via... pronto per una nuova avventura.

Sandropan

giovedì 1 aprile 2010

Nebbia ad Arenzano


Uscita di allenamento da Arenzano a Passo Di Gava. Oltre un'ora di salita in fuoristrada e 40 minuti di discesa sui bellissimi sentieri dell'entroterra ligure. Peccato solo per il freddo, il vento e la nebbia fitta, ma fitta!
Sandropan per l'occasione era scortato dal figliuolo Lorenzo e dal giovane atleta Fabio Bianchi, che con il suo ottimo comportamento in un'uscita assolutamente non facile, si è conquistato una importante promozione sul campo, diventando "Scudiero di Sandropan".


video
Fabio Bianchi Scudiero di Sandropan.
Il video della cerimonia di investitura.